Come rendere efficaci i tuoi meeting (e non perdere tempo)

Il tempo è denaro. Sul lavoro lo è soprattutto quello dedicato ai meeting, alle riunioni di lavoro: ore e ore a parlare di tutto e (spesso) a concludere niente.

Certo, i meeting sono una grande occasione di confronto per il team, un momento importante da cui possono nascere nuove idee, si possono fissare obiettivi, condividere strumenti ed esperienze. Attenzione però: le riunioni possono anche rivelarsi una trappola se ci fanno perdere tempo prezioso.

Qualche consiglio per fare riunioni efficaci (e non perdere più tempo):

– Utilità: decidi se quel meeting è davvero indispensabile;

– Sii preparato: parti con le idee chiare sul motivo della riunione, arriva già informato sull’argomento e sullo scopo dell’incontro;

– Obiettivi chiari: cosa vuoi ottenere da questo meeting? Quelli confusi o generici non saranno mai efficaci;

– Inviti selezionati: vietati gli incontri dispersivi, selezionate con cura chi parteciperà;

– Smartphone spento: non lasciatevi distrarre da mail, notifiche, chiamate, sarete più concentrati e produttivi;

– Scegli una guida: è necessaria una figura che guidi il meeting, che sia competente sull’argomento trattato e che gestisca al meglio il tempo e gli interventi;

– Essere performanti: sfrutta gli ultimi 10 minuti per fare un sunto dell’incontro con le principali tematiche emerse. 

Non fate mai durare le vostre riunioni oltre un’ora. Passati i 60 minuti, la concentrazione diminuisce, si tende a distrarsi, a divagare e, inevitabilmente, si perde tempo.