Social media Strategy: 3 buoni consigli

social-media-plan-come-farlo

Quando ci si approccia la mondo dei social e si vogliono fare le cose sul serio è necessario partire da una social media strategy solida, capire cos’è e come impostarla è di fondamentale importanza.

In questo articolo ci concentreremo appunto su 3 step da seguire validi e basilari che vanno a comporre quello che in gergo chiamiamo “social media plan” , ovvero una sorta di piano e linee guida da tenere sempre presente per realizzare con coerenza una presenza aziendale online. Come un piano marketing così il social media plan necessita di tre step logici, che andremo adesso ad analizzare assieme.

1. Analizza la tua presenza in rete

social-media-strategy-cosa-è

Per prima cosa sarà importante capire come si è posizionati e come si è percepiti sul web, dal proprio target di riferimento. Questo momento di analisi può essere anche piuttosto impegnativo, ma più sarà approfonfito e fatto bene e maggiori saranno i risultati che si otterranno. Si potrà quindi analizzare vari aspetti come:

– il posizionamento dell’azienda sui social e nei motori di ricerca

– la presenza social dei competitor

– gli influencer del settore e i canali di conversazione più usati

– il target di riferimento e il suo comportamento sui social

2. Definisci un piano strategico

Social-media-strategy-iprov

 

Il secondo step riguarda invece l’elaborazione di un piano strategico, ovvero mettere nero su bianco i propri obiettivi, lo scopo della presenza sui social. Spesso la cosa migliore è partire dagli stessi obiettivi di business dell’azienda, inmodo tale da costruire una strategia di presenza sui social che sia perfettamente in linea con questi. Si può trattare di obiettivi di awareness del prodotto o del brand, di affermazione del valore e della credibilità dell’azienda, di customer care.. Ricorda sempre che la scelta migliore è quella che coinvogle obiettivi che abbiano le seguenti caratteristiche:

– misurabili

– specifici

– raggiungibili

– pertinenti

Se possibile cosigliamo anche di pianificare anche degli obiettivi intermedi, per poter capire i progressi fatti durante il nostro percorso. Una volta individuati gli obiettivi potremo andarea a scegliere gli strumenti più adatti ed efficienti per raggiungerli:

owned (sito web, blog..)

earned (digital pr..)

shared (social media)

paid (banner, sponsored post…)

3. Metti in calendario le azioni

Social-media-strategy-cosa-è

Un aspetto da non sottovalutare affatto è quello dedicato alla scrittura delle azioni e alla loro calendarizzazione, ovvero capire cosa fare e quando. Definire la quotidianità delle azioni non è irrilevante, anzi permette di poter proceder con sicurezza e coerenza, ache se questo non ci mette al riparo da eventuali improvvisi cambi di rotta, che vanno messi in conto. Si rende comunque necessario decidere fin dall’inzio: il tone of voice, ovvero il tono da utilizzare nell’interagire con la propia audience; lo stile, la frequenza dei post, l’orario, la scrittura (uso di grassetto, link, hashtag..). Soparttutto se si gestisce un social medai team sarà importante creare un calednatio condiviso della programmazione, che renda più semplice l’individuazione delle tematiche e la gestione dei contenuti social.

Potrebbe interessarti anche “Costuire un piano editoriale per i social”.